Now Reading
Meghan Markle, nonostante le critiche è la preferita degli inglesi

Meghan Markle, nonostante le critiche è la preferita degli inglesi

Meghan Markle è sempre al centro delle polemiche: non rispetta l’etichetta, ha un brutto carattere, spende troppo. Ma è lei la più amata dagli inglesi, anche quando ha da ridire sulla famiglia del marito (a cui forse darà un altro figlio).

Criticatemi pure, Harry è dalla mia parte

Meghan e Archie
Meghan al parco con il figlio Archie Harrison Mountbatten-Windsor, nato il 6 maggio scorso

Va dritto per la sua strada continuando a ricevere consensi, incurante delle critiche riguardo alle sue gaffe o a comportamenti da diva capricciosa e spendacciona. 

È lei la preferita degli inglesi, la regina dell’estate, con qualche chilo in più, sorridente e felice di godersi il piccolo Archie e l’amore di suo marito. 

È in grado di gettarsi le polemiche alle spalle, soprattutto, se è vero che è in attesa del secondo figlio.

È uno dei tanti rumors che girano su di lei, ma anche la speranza dei sudditi e dei milioni di fan della duchessa di Sussex.

Direttrice di Vogue UK per un mese

copertina Vogue Uk settembre
La copertina di Vogue Uk di settembre che Meghan Markle, direttrice per un mese della nota rivista, ha voluto dedicare a 15 donne forti che cambieranno il mondo

L’ultima azzeccatissima mossa che le ha fatto guadagnare punti in popolarità, l’ha messa a segno a fine luglio, guidando, anche se solo per un mese, il magazine più sofisticato d’Inghilterra.

Un’operazione editoriale che non ha precedenti nelle storie di altre principesse.

Ha debuttato come “direttrice ospite” di Vogue UK per l’edizione di settembre, rinunciando però ad apparire in copertina (le sembrava una “spacconata”) e lasciando la ribalta a 15 donne che per lei sono “fonte di ispirazione”.

Politiche, attiviste, celebrità, coloro che secondo Meghan cambieranno il mondo: dall’ambientalista Greta Thunberg a Jacinda Ardern, primo ministro donna della Nuova Zelanda, da Jane Fonda, femminista storica, a Salma Hayek, paladina del movimento MeToo, da Sinéad Burke, attivista per i diritti dei disabili, a Lavern Cox, prima transgender nominata per un Emmy, da Ramla Ali, pugile somala entrata in Inghilterra come profuga, fino alla scrittrice nigeriana Chimamanda Adichie.

“Spero che i lettori si sentiranno ispirati come me da queste figure e dalla loro forza di cambiamento” ha dichiarato la duchessa, che all’interno del tabloid ha dedicato una lunga intervista a Michelle Obama.

Chissà cosa avrà pensato Anna Wintour, la storica direttrice di Vogue America, che da tempo la corteggia per affidarle una rubrica mensile sulla patinata rivista. Ma Meghan sa che peccare di protagonismo sarebbe un errore, quindi per ora si fa attendere.

Intanto il Time l’ha inserita nella classifica delle 25 persone più influenti su internet. Una conseguenza scontata, visto che insieme alla cognata Kate Middleton riesce ad influenzare i gusti di milioni di fan.

Meghan Markle ha sorpassato Kate Middleton in popolarità

Nonostante i media, l’aristocrazia e parte dell’opinione pubblica la accusino a più riprese di non essere perfetta, addirittura inadatta o incurante del protocollo, alla fine, la moglie del principe Harry piace più di Kate Middleton.

Il motivo? Perché ha 38 anni e a quattro mesi dalla nascita del piccolo Archie non fa niente per nascondere i chili di troppo. E perché con la sua irruenza, spesso vista in maniera negativa dai maligni, appare più umana della cognata “perfettina” Kate.

Meghan è più spontanea e quindi più vera. I suoi sorrisi sembrano sinceri come quelli di Lady Diana. Suo marito la ama incondizionatamente e non perde occasione per dimostrarlo o per difendere le sue scelte in pubblico.

Meghan Markle infrange il protocollo reale, ma lo fa con classe

Kate Middleton, 37, Meghan Markle e Pippa, 35, a Wimbledon per il match tra Serena Williams e Simona Halep, vincitrice del torneo

Quest’estate ha rubato la scena a tutte. Le piace infrangere il protocollo, ma lo fa con classe. Non teme di sostenere chi perde, anzi.

A Wimbledon, lo scorso luglio, è stata una delle tifose più accanite di Serena Williams, sua grande amica, che puntava al ventiquattresimo titolo del Grande Slam, vinto, invece, da Simona Halep.

Assolutamente spigliata e naturale, anche all’anteprima del film Il Re Leone dove, mano nella mano con il marito, ha salutato tutte le star presenti, chiacchierando con loro di affetti privati e famiglia.

Da Elton John, intimo amico della compianta Diana, a Beyoncé, che l’ha abbracciata e baciata come una vecchia amica e con la quale ha discusso di come si tira su un bambino.

Meghan e Beyoncé
Meghan con Beyoncé, 37, e Jay-Z, 49, alla première del film Il Re Leone.

Il marito Jay-Z, invece, le ha spiegato quanto sia importante per una coppia mantenere i propri spazi.

Con Pharrell Williams ha parlato della fortuna di incontrare il vero amore.

Chiacchiere fra amici, insomma (o no?). In realtà non si era mai vista una principessa in tenuta di gala fermarsi a parlare in pubblico della sua vita privata.

Le regole imposte finora ai reali sono sempre state diverse: vietato ogni tipo di sentimentalismo in pubblico.

Meghan Markle è di nuovo incinta? Chili di troppo sospetti

Meghan Markle stringe la mano a Pharrell Williams, 46, al quale dice “non rendono facile”, rivolgendosi ai Windsor

Proprio l’eccessiva spontaneità le ha fatto commettere un errore.

Non pensando che si potesse leggere il labiale delle sue conversazioni, si è lasciata sfuggire un commento di troppo: “Loro non lo rendono facile”, riferito ai Windsor e alle pressioni sul suo matrimonio.

L’aristocrazia inglese si è infastidita. I sudditi no. La gente comune sta dalla parte di Meghan.

See Also
Birkenstock abbinamenti

Il giorno dopo i tabloid inglesi si sono concentrati su altro.

Nessun commento neanche sul costo eccessivo (3.454 sterline) dell’abito indossato per la serata, un tubino nero con maniche in chiffon creato dallo stilista Jason Wu.

Il principe Harry, 34, e Meghan alla première de Il Re Leone a Londra. Il tubino nero in chiffon di Meghan, firmato Jason Wu è costato 3.454 sterline

L’argomento del giorno sono state le forme arrotondate di Meghan, che nei più romantici, hanno acceso la speranza di una gravidanza bis

Meghan ed Harry: viaggio in Africa e casa a Los Angeles

È ormai ufficiale l’imminente viaggio in Africa dei duchi del Sussex. Il loro luogo del cuore, visto che è il continente in cui si sono innamorati.

Porteranno anche il piccolo Archie, che avrà 5 mesi quando partirà per il suo primo viaggio, a differenza di George, il figlio di Kate e William, che partì per il suo primo tour ad otto mesi.

Malawi, Angola, Botswana e Sudafrica saranno alcune delle tappe del viaggio, una specie di prova generale come ambasciatori itineranti del Commonwealth cui il principe Harry aspira da tempo.

Era la missione della mamma. Lady D era famosa per i viaggi umanitari in cui dimostrava in prima persona la sua vicinanza alle popolazioni più sfortunate.

Proprio come Diana, che all’epoca cambiò le regole di corte insistendo per portare con sé William nei suoi viaggi, anche Meghan (e prima di lei Kate) ha voluto portare ad ogni costo Archie. Prima del cambiamento introdotto dalla suocera, le regole reali erano intransigenti anche in questi casi: i bambini erano sempre rimasti a Palazzo.

Ciò che conta è il benessere della sua famiglia, qualsiasi cosa preveda il protocollo

Del bon ton e delle critiche ha ampiamente dimostrato di fregarsene. Da quelle per l’enorme cifra a carico dei contribuenti britannici per la ristrutturazione di Frogmore House (oltre 2,7 milioni di euro), alle ultime sulle regole di convivenza che avrebbero imposto al vicinato: vietato tentare approcci o conversazioni con la coppia reale e accarezzare i loro cani (in realtà un portavoce di Buckingham Palace ha fatto sapere che i duchi non erano a conoscenza di queste imposizioni).

Meghan e Harry, nonostante le polemiche, stanno già pensando al prossimo progetto immobiliare oltre oceano: starebbero cercando casa a Los Angeles, non solo per permettere ad Archi di trascorrere più tempo con la nonna americana, ma anche perché il principe Harry sta collaborando con Oprah Winfrey ad una nuova serie tv sulla salute mentale.

Lo scopo è quello di portare tante donazioni americane alle organizzazioni benefiche scelte dalla coppia.

Forse è questo che piace di Meghan. Il suo essere spontanea e la capacità di infrangere le regole per il benessere degli altri, a iniziare dalla sua famiglia. E proprio quando sembra essere sommersa dalle critiche (o forse proprio per questo), ottiene i migliori consensi.

What's Your Reaction?
Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
View Comments (0)

Leave a Reply

© 2020 Vanity Code. All Rights Reserved.